30 marzo 2019

Comunicato stampa in occasione dell'Assemblea dei Delegati del 30 marzo 2019

Domanda di assicurazioni del raccolto dell'Assicurazione Grandine Svizzera a fronte di eventi climatici estremi sempre più frequenti

  • Cresce l'interesse per le assicurazioni del raccolto con copertura contro il gelo e la siccità
  • 2018 crescita dei premi del 5% - Onere dei sinistri medio
  • Gli assicurati in Svizzera riceveranno nel 2019 un ristorno dei premi di CHF 5.0 milioni
  • Ampliamento degli affari in Francia
  • Sfide dovute al clima in ulteriore aumento: temperature estreme, gelate primaverili, siccità e forti precipitazioni
  • Nel quadro della Politica agricola 2022 (PA22+) si discuterà un sostegno statale alle assicurazioni del raccolto – l'Assicurazione Grandine Svizzera appoggia una soluzione di partnership pubblico-privata

L'Assicurazione Grandine Svizzera si lascia alle spalle un 2018 impegnativo dal punto di vista meteorologico, che in un quadro di crescenti sfide climatiche ne conferma l'impostazione orientata alle assicurazioni del raccolto complete. In Svizzera il volume dei premi è aumentato rispetto all'anno precedente del 6% e ha raggiunto CHF 49.2 milioni; hanno contribuito a questa crescita anche le coperture aggiuntive contro il gelo e la siccità. Grandine, tempeste e siccità estesa hanno provocato sinistri nella media annuale soprattutto per mais, patate, barbabietole da zucchero e erbaggi. All'estero – Francia e Italia – il volume dei premi è aumentato del 4% e ha raggiunto CHF 56.1 milioni; per quanto riguarda i danni, il 2018 è stato caratterizzato soprattutto da episodi di intense grandinate e siccità, che hanno provocato un onere dei sinistri lievemente superiore alla media. 

Nel complesso il volume dei premi ha raggiunto CHF 105.3 milioni. Il rapporto sinistri/premi ammontava al 68% e il rapporto sinistri/costi all'87%. Sebbene il contesto per gli investimenti sia stato difficile, è stato conseguito un risultato positivo degli investimenti di CHF 5.2 milioni, che ha permesso di raggiungere un utile di CHF 3.4 milioni (prima della variazione delle riserve). Nel 2019 l'Assicurazione Grandine Svizzera consentirà ai membri svizzeri di partecipare al successo del 2018 sotto forma di un ristorno dei premi pari a CHF 5.0 milioni, ovvero il 10% dell'incasso di premi.

In Francia l'Assicurazione Grandine Svizzera, in qualità di forte assicuratore agricolo specializzato, ha avviato una partnership con AXA, l'assicuratore leader operante in tutti i settori, nel ramo delle assicurazioni contro la grandine e il raccolto. Questa partnership farà crescere decisamente i premi dell'Assicurazione Grandine Svizzera, consentendo di ottimizzare la struttura del portafoglio e dei costi e di rafforzare nettamente la propria posizione nel mercato francese.

Le sfide dovute al clima, come le temperature estreme, le gelate invernali, la siccità e le forti precipitazioni, sono in continuo aumento. All'estero la possibilità di assicurare questi grandi rischi viene garantita spesso tramite una partnership pubblico-privata (PPP) tra la mano pubblica e il settore assicurativo. Anche in Svizzera si sta prendendo in considerazione un possibile sostegno assicurativo nel quadro della Politica agricola 2022 (PA22+).

Se la mano pubblica dovesse decidere di sostenere le assicurazioni agricole e contro il mancato raccolto, si dovrà tenere conto della situazione svizzera e delle esperienze raccolte con le assicurazioni del raccolto a livello nazionale e internazionale. Un sistema di sovvenzionamento dovrebbe essere snello dal punto di vista amministrativo e assicurare che ogni franco di sovvenzione torni a vantaggio degli assicurati. Come all'estero si dovrà definire in primo luogo il quadro di incentivi per un sistema di assicurazione del raccolto (tra cui l'elenco dei rischi coperti obbligatoriamente o l'ammontare del sovvenzionamento dei premi). L'implementazione del quadro di incentivi dovrà poi essere lasciata al settore assicurativo privato.

In qualità di cooperativa assicurativa che da oltre un secolo opera nel campo dell'agricoltura, l'Assicurazione Grandine Svizzera vede favorevolmente una soluzione PPP per assicurare le colture agricole contro gli eventi climatici estremi.

Prospettive: l'Assicurazione Grandine Svizzera è un esempio di successo per la responsabilizzazione del settore agricolo svizzero e ne assicura i rischi contro la grandine e gli eventi naturali come comunità solidale dal 1880. Anche in futuro continuerà a svolgere il proprio ruolo di partner affidabile dell'agricoltura per la copertura dei rischi meteorologici, rinnovando costantemente la propria forza innovativa e perfezionando, ad esempio nel progetto «Grandine 2020» in corso al proprio interno, tematiche quali le coperture dei rischi, la digitalizzazione e la possibilità di effettuare misurazioni tramite satellite e radar.

Cifre chiave

Persone di contatto: Pascal Forrer, Direttore ed Emilia Baldi, portavoce, tel. 044 257 22 11

La Società svizzera d'Assicurazione contro la Grandine, società cooperativa fondata nel 1880, assicura le coltivazioni di circa 30‘000 aziende agricole svizzere con un controvalore di circa 2 miliardi di franchi. Offre soluzioni assicurative complete per il raccolto a protezione di perdite dovute a danni provocati da grandine e altri eventi naturali. Come cooperativa distribuisce le plusvalenze ai suoi soci sotto forma di rimborsi dei premi. È certificata ISO 9001:2015.