07 aprile 2018

Comunicato stampa – Assemblea dei delegati del 7 aprile 2018

Un 2017 con tanti danni dovuti a gelo, pressione della neve e grandine. Gli eventi climatici estremi si moltiplicano a causa del riscaldamento climatico. 

  • Incasso di premi stabile.
  • Danni superiori alla media in seguito a gelo e grandine, ma anche di pressione della neve, inondazioni, tempeste e siccità.
  • Temperature estreme, periodi di siccità e precipitazioni record in aumento.
  • Nuova possibilità di assicurare contro il gelo oltre alle viti anche frutta e bacche.
  • I membri della cooperativa assicurativa riceveranno nel 2018 un ristorno dei premi di CHF 3.5 milioni.

L'Assicurazione Grandine Svizzera si lascia alle spalle un anno impegnativo.

Nel 2017 il volume dei premi in Svizzera, pari a CHF 46.4 milioni, è risultato lievemente inferiore a quello del 2016 a causa della flessione della somma assicurata per viti e frutta dovuta alle gelate. Gelo, pressione della neve, inondazioni, tempeste, siccità e grandinate in parte violente hanno causato danni leggermente superiori alla media.

All'estero – Francia e Italia – il volume dei premi è lievemente aumentato a CHF 53.8 milioni. In termini di danni, il 2017 è stato caratterizzato da gelate primaverili catastrofiche, in particolare in Italia, ma in alcuni casi anche da pesanti grandinate. L'onere dei sinistri all'estero è pertanto salito molto al di sopra della media.

Complessivamente il volume dei premi è rimasto pressoché stabile a CHF 100.2 milioni. Il rapporto sinistri/premi ammontava al 124% e il rapporto sinistri/costi al 142 %. Grazie alla copertura riassicurativa globale prevista per tali eventi e al buon risultato degli investimenti di CHF 9.5 milioni, l'utile prima della variazione delle riserve ammontava comunque a CHF 1.9 milioni. Malgrado le difficoltà incontrate nell'anno in rassegna, i soci riceveranno nel corso di quest'anno un rimborso premi di CHF 3.5 milioni.

In qualità di assicuratore contro gli eventi climatici estremi, l'Assicurazione Grandine Svizzera è in grado di affrontare forti oscillazioni dei danni grazie a una gestione aziendale sostenibile. Anche il suo impegno all'estero, ormai più che decennale, consente di ottenere nel tempo una migliore diversificazione del rischio e una dimensione critica neces-saria.

In Europa l'Assicurazione Grandine Svizzera offre la copertura assicurativa più completa per le colture agricole senza incentivazione statale, dimostrando così di possedere una costante forza innovativa e di svolgere un ruolo di partner dell'agricoltura per la copertura di rischi meteorologici. Questo dinamismo verrà sviluppato con il progetto «Grandine 2020» in fase di svolgimento, che copre tematiche come le conseguenze del cambiamento climatico, il cambiamento tecnologico e le variazioni del quadro politico generale. L'Assicurazione Grandine Svizzera è in buono stato di saluto e guarda al futuro con ottimismo.

Cifre chiave

Persone di contatto: Pascal Forrer, Direttore ed Emilia Baldi, portavoce, tel. 044 257 22 11

La Società svizzera d'Assicurazione contro la Grandine, società cooperativa fondata nel 1880, assicura le coltivazioni di circa 30‘000 aziende agricole svizzere con un controvalore di circa 2 miliardi di franchi. Offre soluzioni assicurative complete per il raccolto a protezione di perdite dovute a danni provocati da grandine e altri eventi naturali. Come cooperativa distribuisce le plusvalenze ai suoi soci sotto forma di rimborsi dei premi. È certificata ISO 9001:2015.